skip to Main Content

Il Porto di Sciacca

Il porto di Sciacca di III classe si torva lungo la costa sud occidentale della Sicilia. Le banchine destinate alla pesca sono 4.
La commercializzazione del prodotto ittico viene effettuata sul molo.

Il porto di Sciacca è senza, dubbio, il più importante centro peschereccio della provincia di Agrigento. Minore è l’importanza delle altre due funzioni di tale porto è cioè quella turistica e da diporto.
La flotta peschereccia di questo porto è costituita da oltre 155 imbarcazioni destinate principalmente alla pesca costiera locale. La maggior parte dei pescherecci di Sciacca ha una dimensione compresa tra le 10 e le 50 tsl, una lunghezza che va dai 15 ai 20 metri, ed hanno per la maggior parte un’età superiore ai 25 anni.
Il prodotto ittico di Sciacca viene commercializzato sul molo. Gli acquirenti del prodotto ittico di Sciacca sono: grossisti, ambulanti, ristoratori e pescherie.

Il prezzo viene fissato mediante asta a voce ed il pescato viene venduto dai pescatori.
Le specie maggiormente catturate e commercializzate in questo porto sono: sarde, alici, polpi, merluzzi, gamberi, spatole e sgombri.

Le sarde e le alici costituiscono, essenzialmente, la materia prima utilizzata dall’industria locale di trasformazione dei prodotti ittici, che ha una grande rilevanza economico-sociale nell’ambito del settore ittico di Sciacca.

Varietà Ittiche

Alcune delle varietà ittiche più diffuse e più pescate nei nostri mari:

Alici / Acciughe

Corpo lungo, provvisto di squame, muso breve.
Le pinne del petto sono normali. La pinna della coda è a V. L’acciuga si distingue dagli altri per avere la mascella di sotto più corta di quella di sopra. Il colore è verde azzurro, i fianchi e la pancia sono di colore argento, lungo i fianchi c’è una linea marrone.
Può essere lunga da 15-18 centimetri fino ad un massimo di 20 centimetri.

Sarde

La sardina ha il corpo ovale con squame ventrali appuntite che però non formano una vera e propria carena, la bocca è rivolta verso l’alto e l’occhio è grande.
Le pinne ventrali sono inserite molto indietro, ben oltre la pinna dorsale, le pinne pettorali sono inserite in basso.
Ha i fianchi e il ventre bianco argentei, mentre il dorso è verde-azzurro con riflessi iridescenti, sul fianco, a partire dall’opercolo branchiale, e fino ad oltre la pinna dorsale, si allineano una fila di macchie scure, poco visibili in vivo.
Raggiunge la lunghezza di 20-25 cm.

Moscardino

Simile al polpo, presenta una testa più piccola del corpo con occhi sporgenti.
Gli otto tentacoli hanno una sola fila di ventose. Colorazione grigio-bruna.
Lunghezza media: 15-20 cm.

Merluzzo o Nasello

Questa specie si trova nel mar Mediterraneo, nel sud del mar Nero e nell’Oceano Atlantico orientale tra l’Islanda e la Mauritania.
Predilige i fondali di tipo sabbioso o melmoso a profondità comprese tra i 30 ed i 370 metri.
I giovani tendono ad essere più costieri e gli adulti possono essere rinvenuti fino a 1000 metri.

Gambero

Il gamberetto ha una taglia media di 10 cm, ed il corpo a forma cilindrica, rivestito da una corazza non molto coriacea, che durante la crescita cambia diverse volte per ricrearne una nuova.
Il carapace è diviso in due parti, il cefalotorace (parte anteriore) e l’addome (parte posteriore, formata da 6 parti mobili), con una colorazione che varia da specie a specie. Anteriormente presenta due antenne che hanno la funzione di organi sensoriali, 2 esili chele e diverse zampe. La coda ha la forma di un ventaglio stretto.
Il cuore è situato nella testa.

Translate »
Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi